AREA RISERVATA

> Password dimenticata
> Nuova registrazione

Ribes - Ribes nigrum

Ribes nigrum - Photo by Malcolm Manners (mmmavocado on Flickr) - Licenza: CC BY 2.0 Il ribes è il frutto di un arbusto, alto fino a 2 metri. Appartenente alla famiglia delle Sassifragaceae è originario delle zone montuose dell’Eurasia, spontaneo nel nord e nel centro dell’Europa ed anche nell’Asia occidentale. Si dice che il nome derivi dal termine arabo ribas, che designa un particolare rabarbaro libanese, il quale si racconta abbia lo stesso sapore e proprietà. Del ribes vengono utilizzate diverse parti di pianta, che hanno conseguentemente diverse attività terapeutiche. Ma sicuramente il più importante utilizzo è quello del frutto, bacca nera globosa, sotto forma di gemmoderivato o macerato glicerinato (MG).

 

Il macerato glicerinato è una preparazione erboristica che si ottiene utilizzando i tessuti embrionali freschi della pianta come germogli, boccioli, radici ,linfa e semi lasciati macerare, appunto in una soluzione costituita da acqua , alcool e glicerina. Nel caso del ribes il macerato glicerinato viene fatto utilizzando le gemme, ricche di sostanze importanti ai fini terapeutici come ad esempio oli essenziali, flavonoidi e glicosidi che in questa preparazione stimolano le ghiandole surrenali a produrre cortisolo, cortisone endogeno dalle ben note proprietà antiinfiammatorie. Questo si traduce, in sintesi, nella capacità di contrastare le allergie e di aumentare le difese contro lo stress. In particolar modo agisce da antistaminico sia a livello cutaneo che a livello respiratorio in caso quindi di riniti allergiche croniche, asma , bronchiti, laringiti, faringiti, congiuntivite e dermatiti. Inoltre come accennato precedentemente, presenta pure azione immunostimolante, contrastando stanchezza e aumentando la resistenza contro il freddo, causa spesso di sindromi influenzali. Il frutto è ricco anche di acido citrico, malico, vitamina C, oligoelementi, acidi polinsaturi, flavonoidi ed antociani dalle ben note proprietà capillaroprotettive e protettive della retina come il mirtillo nero. Le foglie contengono triterpeni e polifenoli , con attività diuretica e depurativa e sottoforma di infusi e di tinture madri si utilizzano in fitoterapia per eliminare l’acido urico, diminuire i livelli di colesterolo e drenare il sistema linfatico.

Componenti principali del Ribes

  • Flavonoidi
  • Glicosidi
  • Oli essenziali
  • Triterpeni

Proprietà ed attività terapeutica nell'utilizzo del Ribes

  • Antiinfiammatoria
  • Immunostimolante
  • Capillarotropo
  • Disintossicante

Somministrazione e posologia nell'utilizzo del Ribes

Del macerato glicerinato vengono assunte a metà mattina e a metà pomeriggio, perché le ghiandole surrenali sono più attive, circa 40-50 gc; solitamente si consigliano di prenderle a partire da dicembre per prevenire le riniti primaverili; della tintura madre di foglie bisogna assumerne circa 30 gc 2 volte al dì lontano dai pasti al fine di ottenere un effetto disintossicante; mentre del succo si assume un cucchiaino al mattino per curare la fragilità capillare.

Interazioni e avvertenze

Se si utilizzano farmaci come cortisonici o antiinfiammatori si potrebbero avere degli effetti agonisti.

Controindicazioni

Non sono state riscontrate reazioni avverse e controindicazioni; in ogni caso consultare lo specialista prima di assumere qualsiasi tipo di droga.

newsletter



Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi della informativa sulla privacy

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.