AREA RISERVATA

> Password dimenticata
> Nuova registrazione

Il consulto omeopatico

Consulto OmeopaticoChi si affida alle cure di un medico Omeopata affronterà un consulto che non sarà radicalmente differente da una comune visita medica in quanto la diagnosi è il fine per approntare la giusta terapia.
Ogni medico che fa omeopatia rimane fedele alle metodologie classiche e personali nell’esame del paziente effettuando le consuete indagini inerenti: le abitudini di vita, alimentari, ereditarietà, esami degli apparati funzionali e le terapie intraprese nel passato.


Gli Omeopati hanno la fama di procedere in modo originale in quanto l’anamnesi diviene quasi simile ad un interrogatorio con la valorizzazione di dettagli che spesso non vengono presi in considerazione, sottovalutandoli. Durante la visita si approfondirà l’indagine di ogni singolo paziente tenendo conto della "modalità".

Essa rappresenta il modo come ognuno di noi reagisce alle sollecitazioni esterne: alimentazione, affettività, stato sociale, professione, emotività, influenze meteorologiche, ecc. La sensibilità nei confronti delle sollecitazioni sensoriali: caffè, vino, tabacco, rumori, luce, movimento.

Importante dato da studiare e tenere in considerazione è la psiche di ogni paziente scavando ed esaminando le funzioni intellettuali, affettive, il carattere, la struttura morale e tutto ciò che va a costituire la personalità psicologica di ogni individuo.
Infine per individuare la scelta del Simillimum (il medicamento più simile del paziente in esame) il medico Omeopata terrà conto di piccoli segni che caratterizzano il paziente definendo la scelta del medicamento che raggruppi al suo interno i dati raccolti durante "l’interrogatorio omeopatico".

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.