AREA RISERVATA

> Password dimenticata
> Nuova registrazione

Damiana - Thurnera aphrodisiaca

Damiana (Thurnera aphrodisiaca) - Autore: Dominiku - Fonte: Wikipedia.org - Licenza: CC BY-SA 2.5 La Damiana, le cui foglie rappresentano la droga è una pianta appartenente alla famiglia delle Turneraceae. Tradizionalmente, trova impiego nella cura di patologie legate alla sfera sessuale e al miglioramento psicofisico, infatti si ritrova spesso associata ad altre piante ad azione adattogena. Nello specifico viene utilizzata come tonico, afrodisiaco, espettorante, lassativo, diuretico ed è conosciuta anche come antidepressivo e per problemi legati all’ansia, specie se derivanti dal ciclo femminile. La Thurnera afrodisiaca si presenta come un piccolo arbusto con foglie particolarmente aromatiche.


Cresce ed è tipica dell’America meridionale, in particolare su terreni asciutti e rocciosi nelle colline del Texas, California del sud e Messico. Come detto precedentemente la si usa nei casi di problemi legati al benessere psicofisico, ma è stata utilizzata con successo per migliorare la digestione e anche nei casi di costipazione; ma se si superano le dosi potrebbe causare un lieve effetto lassativo. Stimola il tratto intestinale e aumenta l’ossigenazione nella zone genitale e insieme all’aumento energetico, stimola la libido e il desiderio sessuale. Sembra agire principalmente stimolando l’attività dell’ormone ossitocina e di alcuni neurotrasmettitori che hanno attività sul sistema nervoso centrale. Può essere utilizzata sia dagli uomini che dalle donne. Non esistono studi scientifici che attestino l’effetto sull’uomo, ma gli esperimenti nei ratti hanno dimostrato un aumento dell’accoppiamento in maschi pigri e sessualmente impotenti. La composizione chimica è complessa e variabile tanto da non poter identificare completamente tutti i componenti; tuttavia il noto è lo 0,5 -1 % di olio volatile, flavonoidi, gonzalitosin, arbutina, tannino, e damianina (una sostanza marrone dal sapore amaro). Inoltre contiene fosforo, glicosidi cianogenetici e oli essenziali come il cineolo, cymol, pinene, timolo.

Componenti principali della Damiana

  • Olio essenziale
  • Tannini
  • Flavonoidi
  • Damianina

Proprietà ed attività terapeutica nell'utilizzo della Damiana

  • Tonico
  • Afrodisiaco
  • Lassativo
  • Emmenagogo
  • Carminativo

Somministrazione e posologia nell'utilizzo della Damiana

Da notare che non è semplice stabilire le dosi standard come nei farmaci, quindi non si conosce la dose ottimale terapeutica. Poiché non ci sono prove per guidarvi nella scelta di un dosaggio, l’ideale è iniziare lentamente vedendo come il corpo reagisce, e se si hanno effetti collaterali, converrebbe abbassare le dosi.

Interazioni e avvertenze

In caso di assunzioni di ipoglicemizzanti come gli antidiabetici o di prodotti erboristici stimolanti come il Matè o Guaranà, consultare lo specialista per evitare interazioni.

Controindicazioni

Non sono stati riportati significativi effetti indesiderati alle dosi abituali, ma se si superano, si presenta insonnia e cefalea ed un blando effetto lassativo; inoltre in gravidanza ne è vietato l’uso per l’attività stimolante l’utero (ossitocica).

Per assicurare una ottimale navigazione ed altri servizi offerti, questo sito è predisposto per consentire l'utilizzo di Cookies. Continuando si accettano i Cookies secondo l'informativa consultabile a questo link.